Categoria: Mobilità e città

Articolo
Trasimonto… in bici – per la tappa umbra di Goletta dei Laghi 2021

Trasimonto… in bici – per la tappa umbra di Goletta dei Laghi 2021

Domenica 18 luglio ci sarà la seconda edizione della biciclettata di Legambiente al Trasimeno in occasione della tappa umbra di Goletta dei Laghi. (Bici + Treno + Lago + Tramonto) x Aperitivo = FelicitàQuesta la formula della felicità che fa da sfondo alla 2° edizione di “TRASIMONTO…IN BICI“, un’iniziativa nella tappa umbra della campagna di...

Articolo
Lettera aperta per un Piano di Mobilità ad emissioni zero nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Lettera aperta per un Piano di Mobilità ad emissioni zero nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Evitiamo lo scempio di un’altra fioritura insostenibile nella Piana di Castelluccio Il Piano della Mobilità Sostenibile dei Sibillini diventi uno dei progetti chiave del CIS, il Contratto Istituzionale di Sviluppo Legambiente insieme all’Alleanza della Mobilita Dolce (AMODO) e alla Fondazione Symbola hanno scritto una lettera aperta per un piano di mobilità a emissioni zero nel Parco Nazionale...

Articolo
Clean Cities: ripartiamo dalle città!

Clean Cities: ripartiamo dalle città!

I dati della Pagella di Città: alto il tasso di motorizzazione, nessuna implementazione di piste ciclabili. In stato embrionale la rete stradale “30 all’ora” e la riduzione della velocità sulle strade urbane. Non male la concentrazione di PM10, al limite previsto dall’OMS.
Legambiente: “Abbiamo le risorse economiche per puntare su nuovi modelli di mobilità. Prioritario realizzare strade ’30 all’ora’ come definito dal PUMS e misure per favorire l’uso di bici e pedonabilità”

Articolo
Piste ciclabili a Perugia: i fondi ci sono, mancano i progetti del Comune

Piste ciclabili a Perugia: i fondi ci sono, mancano i progetti del Comune

Quasi un milione di euro che verrebbero gettati al vento se il Comune di Perugia non raddrizzerà velocemente il piano del “tavolo tecnico” aperto con Fiab PerugiaPedala e Legambiente alla fine dell’estate 2020: venivano così attuate le indicazioni espresse in materia di piste e corsie ciclabili dalla Terza commissione consiliare nel maggio dello stesso anno. In discussione sono percorsi e collegamenti nelle aree di Ponte San Giovanni e Casenuove -San Sisto: realtà indicate dal Comune stesso come prioritarie nel Piano urbano mobilità sostenibile (Pums) varato nel 2019.

Articolo
Recovery Plan: esce il rapporto Legambiente per l’Italia. I progetti per l’Umbria

Recovery Plan: esce il rapporto Legambiente per l’Italia. I progetti per l’Umbria

Un’Italia più verde, più vivibile, innovativa e inclusiva. Così potrà diventare la Penisola da qui al 2030 se saprà utilizzare al meglio la straordinaria opportunità e le risorse che l’Europa ha messo a disposizione dell’Italia con il Next Generation EU. Di ciò ne è convinta Legambiente che, nel giorno in cui viene audita in Parlamento in Commissione Ambiente della Camera dei deputati, per dare una “scossa” alla recente discussione poco centrata sui contenuti presenta il suo Recovery Plan, frutto di un lungo dialogo durato 5 mesi con istituzioni, imprese, associazioni, sindacati, e di una scrittura collettiva e condivisa.

Articolo
Legambiente e Fiab di Perugia insieme per chiedere al Comune di non sprecare l’occasione delle riqualificazioni della stazione di Fontivegge, del Bellocchio e di via Martiri dei Lager

Legambiente e Fiab di Perugia insieme per chiedere al Comune di non sprecare l’occasione delle riqualificazioni della stazione di Fontivegge, del Bellocchio e di via Martiri dei Lager

desideriamo porci in modo altrettanto costruttivo, seppur con spirito critico, verso i progetti di riqualificazione in corso d’opera nell’area di Fontivegge e zone limitrofe, con l’auspicio è che siano ancora possibili spazi di confronto per orientare al meglio gli importanti interventi previsti, in quanto rappresentano un’occasione unica e un passaggio fondamentale per la definizione della Perugia di domani.

Articolo
Record Pm10 a Foligno, l’allarme di Legambiente: “Servono interventi strutturali”

Record Pm10 a Foligno, l’allarme di Legambiente: “Servono interventi strutturali”

Allarme pm10 a Foligno. La situazione è sottolineata da Legambiente, che evidenzia il tema. “Due sono i principali fattori che contribuiscono ad alzare i livelli di PM10 ogni anno – dice Legambiente – specialmente in questo periodo, città: traffico e riscaldamento“.  Dallo studio di caratterizzazione delle polveri svolto da ARPA  si evincerebbe come a Foligno traffico e combustione di biomasse siano...

Articolo
Legambiente Umbria e presenta il primo Ecosistema Urbano Regionale

Legambiente Umbria e presenta il primo Ecosistema Urbano Regionale

Legambiente Umbria da quest’anno ha deciso di realizzare il primo rapporto Ecosistema Urbano Regionale, utilizzando parte degli indicatori presenti anche nel rapporto nazionale, più altri raccolti e resi disponibili da altri soggetti istituzionali e di ricerca come ARPA e AURI. Nel rapporto si pone in essere una sfida di competitività verso la sostenibilità non più soltanto tra le due città capoluogo, Perugia e Terni, ma anche con gli altri 13 Comuni più grandi della Regione, quelli con una popolazione maggiore di 15 mila abitanti (Orvieto, Narni, Foligno, Città di Castello, Spoleto, Gubbio, Assisi, Bastia Umbra, Corciano, Marsciano, Umbertide, Todi e Castiglione del Lago), e tutti insieme questi comuni arrivano a coprire il 70% della popolazione umbra.

Articolo
Legambiente presenta CittàMEZ 2020 il dossier sulla transizione verso la Mobilità a Emissioni Zero

Legambiente presenta CittàMEZ 2020 il dossier sulla transizione verso la Mobilità a Emissioni Zero

Nella classifica anche Perugia che continua a scontare numeri drammatici per quanto riguarda l'elevatissimo numero di auto in proporzione agli abitanti e alla bassissima quota di spostamenti sostenibili tra le scelte di mobilità. Proprio anche in virtù di tutto questo a Perugia (e analogamente nella altre principali città umbre) Legambiente, assieme a FIAB e Udu ha inviato diverse sollecitazioni e proposte all'amministrazione comunale, la quale proprio nei giorni scorsi ha preso un impegno formale tramite l'approvazione di un ordine del giorno che fa proprie tali proposte e sollecitazioni. Vedremo che ne sarà, anche perché settembre incombe e con la ripresa della scuola se non si farà nulla la situazione di traffico, smog e insicurezza stradale diventerà infernale.