Anche Perugia tra le sedi che ospitano il servizio civile ambientale

Anche Perugia tra le sedi che ospitano il progetto di servizio civile ambientale di Arci Servizio Civile e Legambiente

Sostenibilità, buone pratiche, lotta al cambiamento climatico: l’impegno dei giovani in città

ll bando è aperto dal 02/08/2022. Il termine ultimo per presentare domanda è il 30/09/2022, h. 14:00

Le sedi di Arci Servizio Civile e di Legambiente di Perugia, Roma, Napoli, Palermo ospiteranno per la prima volta il Servizio Civile Ambientale rivolto ai giovani, tra i 18 e i 29 anni non compiuti, che vogliono impegnarsi nella lotta ai cambiamenti climatici e in difesa dell’ambiente.

Con il progetto “Dall’educazione ambientale alla transizione ecologica” i giovani volontari potranno svolgere un’esperienza di 12 mesi di servizio civile con Legambiente che consentirà loro di affrontare le sfide ambientali e cogliere le opportunità della rivoluzione verde e della transizione ecologica.

Sarà un impegno verso la comunità che si sviluppa attraverso attività di difesa dell’ambiente, di promozione dello sviluppo sostenibile, di educazione ambientale, nella realizzazione di campagne, iniziative ed eventi, raccolta, elaborazione e comunicazione dei dati ambientali.

L’opportunità di servizio civile ambientale in Umbria è riservata a due giovani, senza distinzione di sesso, che potranno presentare la propria candidatura compilando la domanda esclusivamente online attraverso la piattaforma dedicata Dol accessibile tramite Spid (https://domandaonline.serviziocivile.it) entro le ore 12,00 del 30 settembre 2022.

Il servizio civile ambientale sarà svolto presso la sede di Legambiente Umbria a Perugia con un impegno di 5 giorni a settimana. Agli operatori volontari in servizio civile universale spetta un assegno mensile di 444,30 euro.

Per maggiori informazioni e per scaricare la scheda del progetto https://www.arciserviziocivile.it/2022/08/03/aperto-il-bando-di-servizio-civile-ambientale/

Sintesi del progetto “Dall'educazione ambientale alla transizione ecologica”