Home Economia circolare

Categoria: Economia circolare

Articolo
Comuni Ricicloni. Legambiente Umbria premia le amministrazioni virtuose

Comuni Ricicloni. Legambiente Umbria premia le amministrazioni virtuose

Arrivano i dati, quantitativi e qualitativi, relativi alla raccolta differenziata in Umbria. Numeri e analisi utili per fare un bilancio di quella che è la situazione attuale del ciclo dei rifiuti in Umbria, ma anche per tracciare prospettive future. Dal terzo Ecoforum regionale sull’economia circolare, tenutosi a Narni (promosso da Legambiente Umbria in collaborazione con...

Articolo
III Edizione dell’EcoForum, l’Economia Circolare dei Rifiuti in Umbria

III Edizione dell’EcoForum, l’Economia Circolare dei Rifiuti in Umbria

L’EcoForum umbro, giunto alla terza edizione, è l’evento regionale dedicato all’economia circolare dei rifiuti ed è promosso da Legambiente Umbria con la collaborazione di Arpa Umbria, il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Narni e il supporto di CONIP, Gesenu, Cartiere di Trevi, ASM e Cosp Tecno Service. Analizzare casi e numeri della...

Articolo
Rifiuti, indice di riciclo regionale al 58%. L’Arpa Umbria comunica il dato

Rifiuti, indice di riciclo regionale al 58%. L’Arpa Umbria comunica il dato

L’Indice di Riciclaggio complessivo per l’Umbria nel 2018 raggiunge il 58%. Arriva da Arpa Umbria il dato regionale che calcola il rapporto tra la quantità di rifiuti avviati a riciclo, al netto degli scarti di processo, rispetto al totale della quantità di rifiuti prodotta. Un numero molto importante che dimostra come migliora in Umbria la quantità di rifiuto effettivamente a riciclaggio dopo la...

Articolo
Valle Umbra Servizi, mancanza di senso di responsabilità e di capacità manageriali alla base delle inefficienze della gestione dei rifiuti

Valle Umbra Servizi, mancanza di senso di responsabilità e di capacità manageriali alla base delle inefficienze della gestione dei rifiuti

“Valle Umbra Servizi – è il commento di Maurizio Zara, vicepresidente di Legambiente Umbria – continua a far promesse mai corredate né da numeri, né da contratti, né da timing operativi che farebbero vedere il reale impegno dell'azienda per una virtuosa gestione dei rifiuti”.